Home Cronaca

Il clochard bruciato vivo, ucciso per gelosia: omicida confessa

0
CONDIVIDI
Catania, donna uccisa nel 2014 al cimitero: arrestato figlio

PALERMO. 11 MAR. Marcello Cimino, il 45enne clochard, bruciato vivo, in una struttura di accoglienza dei frati Cappuccini, è stato ucciso da un benzinaio.

L’assassino ha confessato: si tratta di Giuseppe Pecoraro, un benzinaio di 45 anni.

Secondo indiscrezioni l’uomo, fermato dalla polizia dopo un interrogatorio con l’accusa di omicidio volontario, avrebbe agito per gelosia.

Pecoraro si era da poco separato dalla moglie e sospettava che quest’ultima avesse una storia con il clochard.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here